UOVA_AIL_identita-visiva_1920x843_no-logo
UOVA_AIL_storia_1080x1920

Uova di Pasqua 2024Dentro ogni uovo c’è un sogno

Dentro un Uovo di Pasqua AIL c’è molto di più di una semplice sorpresa. C’è il sostegno a oltre 100 studi scientifici in tutta Italia, il finanziamento di borse studio per giovani ricercatori e il supporto ai Centri Ematologici . Ci sono i sogni di migliaia di pazienti che tu puoi aiutarci a realizzare.

 

Per continuare a far crescere la Ricerca abbiamo bisogno del tuo aiuto: il 15, 16 e 17 marzo scegliendo le Uova di Pasqua AIL con un contributo minimo di 13 euro ci aiuterai a sostenere la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma e a portare aiuto a tanti pazienti. Se oggi il 70% dei malati affetti da un tumore del sangue guarisce o cronicizza la malattia, è grazie ai 55 anni di lavoro di AIL e al tuo sostegno.

A breve sarà online la geolocalizzazione delle piazze
dove potrai trovare il tuo Uovo AIL. Il 15, 16 e 17 marzo cerca i volontari più vicini a te.

I volontari AIL

I numeri delle uova

La manifestazione Uova di Pasqua AIL è nata nel 1994 come esperimento a Roma, lo stesso anno in cui viene scoperta la causa scatenante della Leucemia Acuta Promielocitica, un tumore che grazie alla ricerca oggi si cura senza chemioterapia con una sopravvivenza superiore al 90%.

 

Sono trascorsi ormai 30 anni dall’idea di portare in piazza una nuova e grande mobilitazione oltre a quella già affermata delle Stelle di Natale, per incrementare il finanziamento ai progetti di ricerca e per potenziare i servizi di assistenza ai pazienti ematologici. Da allora la storia della ricerca in ematologia e la storia di AIL scorrono in maniera parallela, permettendo di raggiungere importanti traguardi sul fronte delle terapie ma anche del miglioramento della qualità di vita di malati e famiglie. Ancora oggi però tanti pazienti aspettano una cura definitiva e per questo è importante continuare a camminare insieme, per rendere i tumori del sangue sempre più curabili.

Il successo di questa iniziativa è stato evidente fin da subito e, da poche migliaia, ad oggi sono state distribuite in tutta Italia più di 15 milioni di uova e raccolti 17 milioni e mezzo di euro.

Play Video